Batteria

Max
Trabucco

Batterista, Percussionista, Compositore, Didatta

Consegue a pieni voti il diploma accademico di II° livello in Batteria e Percussioni Jazz presso il conservatorio A. Stefani di Castelfranco Veneto.

Nel 2010 vince il concorso nazionale “Giovani Musicisti” organizzato dall’accademia musicale “Studio Musica” di Treviso e l’anno successivo si aggiudica il primo premio al concorso nazionale “Blow into the Nightfly” tenuto a Lignano Sabbiadoro. Nello stesso anno pubblica per l’etichetta Blue Serge il suo primo album da co-leader “Open/Close”, avendo l’opportunità di collaborare con il pluripremiato chitarrista Lanfranco Malaguti.

Negli anni successivi incide altri due album: “Orchestra” – consigliato dall’importante rivista Jazzit – e “Ma.Mi.Ma”. Nel 2013 si reca nuovamente in studio per registrare, questa volta assieme al sassofonista tedesco Klaus Gesing, il disco “Making Friends”, lavoro pubblicato da Abeat records.

Nel 2014, viene inserita la sua biografia all’interno del libro “Dizionario del Jazz Italiano”, scritto dal giornalista e critico musicale Flavio Caprera e pubblicato dalla Universale Economica Feltrinelli. L’anno successivo si aggiudica, con il disco “Oirquartett”, il primo posto ad uno dei concorsi nazionali più prestigiosi: il premio Chicco Bettinardi, aggiudicandosi la sezione “miglior opera prima”.

Nel 2016 pubblica il suo primo vero album da leader “Racconti di una Notte”, il quale viene inserito nel libro di Amedeo Furfaro – Il giro del Jazz in (altri) 80 dischi (CJC) – tra le ottanta pubblicazioni italiane più significative di quell’anno. Durante il tour di presentazione di quel lavoro ha l’opportunità di tenere un concerto presso gli studi RAI di Milano durante la trasmissione radiofonica “Piazza Verdi”. A seguito di quest’ultima pubblicazione, nel 2018 gli viene riconosciuta una targa di merito durante la serata organizzata dal circolo del jazz di Verona, in memoria del batterista prematuramente scomparso Luciano Zorzella, elogiando la sua visione musicale e l’eleganza nell’esecuzione. Sempre nel 2018 ha la fortuna di collaborare con il gigante dell’industria discografica Al Schmitt, produttore e ingegnere del suono vincitore di 19 Grammy Awards. Assieme a lui e Steve Genewick, registra presso gli studi francesi La Fabrique, il disco “..e penso a te” (Abeat records).

Nel 2019 prende parte come percussionista allo spettacolo musicale “Wonderland”, esibendosi nei più prestigiosi festival internazionali quali il Giutar Summit Festival – King’s Place di Londra (UK) – l’International Gitarren Festival – Iserlhon (DE) e molti altri. L’anno seguente, oltre ad incidere il suo secondo album da leader “Love Songs”, vince il bando Nazionale “Vette e Dopo”, presenziando ad una residenza artistica presso la Casa del Jazz di Roma, progettata dalla fondazione Musica per Roma assieme all’Ambasciata di Francia in Italia. A conclusione di questa residenza tiene un concerto assieme al sassofonista francese Francois Corneloup. Nel 2020 vince un secondo bando nazionale dal titolo “Orchestra aperta, la conduzione chironomica”. Grazie a questo traguardo inizia una lunga collaborazione con il contrabbassista Paolo Damiani, il quale lo selezionerà poco dopo per entrar a far parte dell’ Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti. Nello stesso anno vince, con il trio del pianista Francesco Pollon, il premio “Tomorrow’s Jazz”, indetto da Veneto Jazz.

Nel 2021 inizia un lungo tour assieme all’ONJGT, avendo l’opportunità di esibirsi in festival di spicco quali Umbria Jazz festival (Perugia – IT), Les Rendez-vous festival (Nantes – FR), Il jazz italiano per le terre del sisma (l’Aquila- IT), JazzMi festival (Milano – IT) e molti altri. Sempre nel 2021 incide il disco “Naviganti e Sognatori”, lavoro che successivamente verrà inserito tra i dischi del mese – Gennaio 2022 – dalla prestigiosa rivista Musica Jazz. Alla fine dello stesso anno si reca all’Auditorium Parco della Musica di Roma per registrare il doppio CD dal vivo “Presto, senza fretta”, assieme all’orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti e successivamente pubblicato dall’importante etichetta discografica “Parco della Musica”. A inizio 2022 viene invitato nuovamente negli studi di Rai radio 3 a Milano, per tenere un concerto di presentazione del disco “Naviganti e Sognatori”. A fine 2022, viene invitato dall’Orchestra Filarmonia Veneta per tenere due concerti diretti dal M° Giovanni Sollima presso i teatri Del Monaco di Treviso e Sociale di Rovigo.

Oltre all’attività concertistica, è molto attivo anche in ambito didattico. Da anni ormai collabora con la casa editrice Cobert Edizioni Musicali, con la quale ha pubblicato svariati metodi didattici riguardanti lo studio dello strumento.

 

Per maggiori informazioni www.maxtrabucco.it

Richiedi info

Online

Invia la tua richiesta di informazioni tramite il nostro form! 

Oppure contattaci per venire a trovarci a scuola e scoprire i nostri spazi.